La magia di Calcata vecchia


Lazio, Italia / sabato, Febbraio 8th, 2020

Calcata vecchia è un luogo a se stante, fermo nel tempo ed in un universo parallelo.

Ok, leggendo questa frase mi avrete preso per pazza, ma vi posso assicurare che passare la serata in questo piccolissimo borgo è stata un’esperienza stupenda.

La piazza principale di Calcata @posh_backpackers
La piazza principale di Calcata @posh_backpackers

Questo paese, arroccato su uno sperone di tufo, segna il confine tra la Tuscia viterbese e quella romana ed è rimasto praticamente intatto negli anni.

Qui puoi trovare il nostro Itinerario nella tuscia viterbese

In pochi tra i visitatori si fermano a pernottare in questo borgo. L’atmosfera è davvero intima e unica: la gente seduta nella piccola piazzetta, i bambini che giocano, un modo di vivere quasi dimenticato.

Calcata vecchia @posh_backpackers
Calcata vecchia @posh_backpackers

Nel 1935 questo paese rimase praticamente disabitato, a causa di un’ordinanza per alto rischio sismico. Negli ultimi decenni però il paese si è man mano ripopolato di artisti.

Il paese pullula, oltre che di artisti, di tantissimi gatti, alcuni davvero bellissimi come il gattone nero in foto.

Calcata un gatto @posh_backpackers
Calcata vecchia @posh_backpackers

Passeggiate per il piccolo centro storico e perdetevi tra gli angolini stupendi e le botteghe artigiane.

Calcata @posh_backpackers
Calcata vecchia @posh_backpackers

Ho comprato una stupenda collana di legno in una bottega vicina alla piazza e la signora gentilissima ci ha accompagnato a mostrarci un’antica costruzione con cantina. La gentilezza e la familiarità degli abitanti mi ha davvero colpito.

Affacciandosi dalle balconate ci si rende conto di essere praticamente sospesi e si sente il rumore dell’acqua che scorre infondo alla vallata sotto.

La vista dal paese @posh_backpackers
Vista da Calcata vecchia @posh_backpackers

L’accesso al paese con struttura medioevale avviene tramite una stretta porta.

Ingresso a Cacata @posh_backpackers
Ingresso a Cacata @posh_backpackers

Puoi leggere anche:

Seguimi su instagram per non perderti i miei viaggi.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

24 Commenti a “La magia di Calcata vecchia”

  1. Ammetto , forse stupidamente, di non essere attratta dai borghi, però alla fine ogni volta che ne vedo uno scopro sempre delle storie bellissime, da persone pronte e disponibili a farle conoscere agli avventori e questa è una cosa che apprezzo molto.

  2. Mi piacciono molto i piccoli borghi: sono pieni di storie da raccontare. E a volte basta uno scorcio o un muro pieno di mani colorate per farmi immaginare queste storie. e per farmi venire voglia di andarci.

  3. È in programma in uno dei prossimi week end di sole, assieme a Bagnoregio. Siamo relativamente vicini eppure non abbiano ancora mai visto cotanto splendore della nostra regione. Dobbiamo recuperare assolutamente, visto che ormai La Niña e grande e cammina senza ausilio del passeggino.

  4. Per fortuna alcuni artisti cercano di ripopolare i borghi abbandonati che rischierebbero altrimenti di sparire per sempre. Non avevo mai sentito nominare Calcata Vecchia ma mi sembra un posto delizioso da visitare

  5. Che meraviglia questo borgo, riesco ad immaginare l’atmosfera di pace che avete provato soggiornando qui ^^ E’ bello vedere come certe piccole realtà vengano riqualificate al posto di essere abbandonate al degrado.

  6. Calcata è stupenda! Ci sono stata solo una volta, nonostante disti poco da Roma, e ricordo ancora sia gli hippy che i gatti 😀 Mi piacerebbe anche dormirci, per la quiete e l’atmosfera diversa.

  7. Non sapevo d questo borgo laziale fino a qualche secondo fa, prima di leggere quest’articolo! Davvero molto bello e suggestivo! Farei un tour di borghi italiani, penso infatti che siano realtà storiche e culturali da (ri)scoprire e apprezzare. Per cui grazie per questa conoscenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.