Ljubljana on my mind


Slovenia, Viaggi in Europa / lunedì, Gennaio 18th, 2016

Si parte!

Il viaggio inizia ad agosto improvvisando un itinerario da Trieste (unica destinazione per la quale troviamo voli ad un prezzo modico).

Utilizziamo un transfer per raggiungere Lubiana dall’aeroporto di Trieste e arriviamo nel tardo pomeriggio.
Al primo giro in città apprezziamo molto la pulizia e l’ordine – c’è molta gente in bici e a piedi, pochissimo traffico. Passeggiamo per il centro lungo il fiume, ci fermiamo per una birra e per cenare. E’ una città molto rilassante, con tanto verde.

Il giorno dopo prendiamo il bus dalla stazione di Lubiana – destinazione il lago di Bled. Armati di costume e teli, ci avventuriamo a piedi intorno al lago, indecisi se noleggiare delle bici o meno.
Propendiamo per il percorso a piedi (6,2km), intervallato da vari bagni nel lago e da un pranzo a pic-nic acquistato in un supermercato.
Fare il bagno in un lago circordato dalle montagne è un’emozione indescrivibile!

Dopo la giornata al lago riprendiamo il bus e torniamo nella capitale per salire al castello, poi una birra e musica dal vivo vicino al fiume e infine cena.
Prenotiamo un alloggio per il giorno dopo a Portorose sulla costa, dove alloggia un nostro amico che decidiamo di raggiungere – in verità scegliamo l’unico alloggio con un prezzo abbordabile, un ostello sulla collina. Evidentemente ad agosto è una località molto ambita…

Le grotte di Postumia

La mattina seguente, bus per le grotte di Postumia, sempre dalla stazione di Lubiana e bellissima visita alle grotte e soprattutto il trenino sotterraneo che conduce al centro delle grotte. Portatevi una giacchetta perchè giù fa davvero freddo! Ovviamente il grido con eco “Fantozzi!” è d’obbligo.

La costa slovena

Usciti dalle grotte abbiamo prenotato un transfer, sempre con Goopti, unica alternativa che abbiamo trovato per raggiungere Portorose.
L’arrivo a Portorose non è dei migliori….l’ostello risulta essere una ‘casa dello studente’ adattata per l’estate. Ambiente caldo, zanzare…e soprattutto non hanno asciugamani, neanche a pagamento. Ci laviamo come meglio possiamo con gli asciugamani utilizzati per il bagno al lago. Non è proprio il top…
Poi ci chiama l’autista del trasfer (gentilissimo e correttissimo, lo ringrazio ancora ora!), abbiamo dimenticato la macchina fotografica reflex sulla navetta! Ma lui è tornato a Lubiana, domani torna a Portorose la sera.

Il programma prevede che domani dorremmo essere in Istria e a dire la verità non credo di poter resistere un’altra notte alla casa dello studente decadente.

Portorose non è particolarmente graziosa, un complesso di hotel e ristoranti moderni con un lungomare poco interessante.
Pirano invece, molto vicino a Portorose (in realtà Portorose è frazione di Pirano),  è un paesino estremamente grazioso. Lo si raggiunge con l’autobus, oppure con una camminata a pieni di 30 minuti abbondanti.

E si prosegue il viaggio in Istria.

Note utili:
Goopti: servizio ottimo per i transfer da aeroporto di Trieste e all’interno della Slovenia. Il prezzo dei tragitti è variabile.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.