Lungo la ciclovia dell’acquedotto Pugliese


Italia, Puglia / mercoledì, Febbraio 26th, 2020

Oggi vi parlo di un percorso ciclistico e pedonale poco noto: la ciclovia dell’acquedotto Pugliese.

E’ un tracciato che segue 2 condotte principali dell’acquedotto pugliese. La lunghezza completa di questo percorso è potenzialmente di 500 km, ma non tutto il percorso è percorribile tramite la ciclovia.

ciclovia acquedotto pugliese @posh_backpackers
ciclovia acquedotto pugliese @posh_backpackers

Attualmente la ciclovia completa è di soli 15km a seguito di un progetto finanziato dalla Regione Puglia. La tratta terminata si trova in Valle d’Itria, tra Figazzano (località tra i Comuni di Locorotondo e Cisternino) e Ceglie Messapica (BR).

ciclovia @posh_backpackers
ciclovia acquedotto pugliese @posh_backpackers

Camminerete letteralmente sull’acqua: infatti sotto i vostri piedi (o le vostre ruote) ci sono le grosse tubature che portano l’acqua nelle nostre case.

Potete trovare indicazioni sui percorsi e dettagli sul progetto sul sul sito AQP Bike.

Leggi il mio articolo: Locorotondo, a spasso per la valle d’Itria

ciclovia acquedotto pugliese @posh_backpackers
ciclovia acquedotto pugliese @posh_backpackers

Trovo particolarmente belli i ponti, costruiti in pietra, che si incontrano lungo la via e ovviamente anche i trulli.

ciclovia @posh_backpackers
trullo lungo la ciclovia @posh_backpackers

Anche se non siete ciclisti, è molto gradevole percorrere una parte del percorso a piedi immergendovi nella campagna pugliese tra trulli, campi coltivati e fattorie.

 Trulli sulla ciclovia dell'acquedotto pugliese @posh_backpackers
Trulli sulla ciclovia @posh_backpackers

Lungo una frazione del percorso che porta da Contrada Galante verso Locorotondo incontrerete persino un Ashram: il centro religioso bhole baba.

Leggi l’articolo: Visitare Cisternino, il mio paese

Percorso dell'acquedotto pugliese @posh_backpackers
Percorso della ciclovia @posh_backpackers

Nelle belle giornate il percorso diventa ancora più gradevole e la campagna appare ancora più splendida.

Soprattutto nei weekend incontrano ciclisti, sportivi che corrono e famiglie a spasso. Il tracciato è abbastanza largo da accogliere tutti, ma mi raccomando di dare strada ai ciclisti.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

30 Commenti a “Lungo la ciclovia dell’acquedotto Pugliese”

  1. Amo moltissimo questo tipo di turismo lento, anche se ho sempre pensato che andare in bici sotto il sole della Puglia fosse un azzardo. Ma non avevo riflettuto sull’opportunitá di fare cicloturismo in primavera e l’autunno che devono essere momenti perfetti.

    1. Magari a luglio o ad agosto no… anche se ci sono dei gruppi che organizzano delle ciclopasseggiate notturne. Però primavera e autunno si 🙂

  2. noooo ma è bellissimo!! Sai che non ne avevo mai sentito parlare prima!! Spettacolo! Devo dirlo a Rospo!! Anni fa aveva pensato di fare un viaggio in bici in Puglia! Spero davvero che lo allunghino presto e lo rendano un itinerario completo. La Puglia è una terra bellissima e avere la possibilità di farla in bici così, anche con i bimbi, sarebbe straordinario!

    1. La Puglia si presta tantissimo a questo turismo slow. Ci sono diversi altri percorsi cicloturistici, ma meno adatti ad essere fatti con i bambini perché percorrono strade secondarie che non sono ad uso esclusivo delle bici – ma molte di esse sono davvero poco trafficate.

  3. Bellissimo questo percorso, sia in bici che a piedi. Costeggiare i trulli e attraversare quelle belle strade con i muretti a secco deve essere bellissimo, peccato essere così lontana…La Puglia è davvero una regione stupenda

    1. In realtà si tratta di una strada che percorre l’attuale acquedotto pugliese. Un tempo era una strada di servizio per la manutenzione delle tubature

  4. Il ciclo turismo dovrebbe essere incentivato, non c’è niente di meglio che muoversi in bicicletta, per la nostra salute e per quella del pianeta. Questo percorso è davvero molto bello, i ponti in pietra proprio caratteristici!

  5. Abbiamo cominciato la scorsa estate a muoverci con le biciclette, mi sembra un bellissimo percorso. Peccato sismo così lontano perché banche il panorama merita tantissimo

  6. L’arte del rallentare.. e immergersi nella natura! Che meraviglia, che luoghi! Adoro le ciclovie, mi piacerebbe percorrere quella che collega Pavia a Venezia, lungo tutta la pianura Padana!

  7. Sono stata in Puglia parecchi anni fa, e già si parlava di questo meraviglioso progetto per collegare tutta la puglia con una strada per il turismo lento. Sarebbe bellissimo poter percorrere l’acquedotto per intero tra le bellezze pugliesi, soprattutto quest’anno, perchè avremo bisogno di novità e bellezza, dopo questo periodo buio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.