Bratislava in un giorno o in un weekend


Slovacchia, Viaggi in Europa / martedì, Novembre 20th, 2018

Approfittando del nostro soggiorno a Vienna, abbiamo deciso di trascorrere un giorno a Bratislava che dista circa un ora di tragitto in treno o in bus.

Bratislava è la capitale della Slovacchia e conta una popolazione di 490 mila abitanti circa. Ma veniamo al dunque!

Cosa vedere a Bratislava in un giorno

Come spesso scegliamo di fare, abbiamo iniziato la giornata con un free walking tour (info sul sito Free Bratislava Tour). Per questo tour non è prevista la prenotazione: basta presentarsi luogo d’incontro nel centro storico della città.

Free walking tour
Free walking tour ph. @poshbackpackers

Il tour ci porta per i vicoli del piccolo centro storico di Bratislava, dove ammiriamo le famose statue in bronzo sparse negli angoli del centro. Una delle statue non siamo riusciti a trovarla, ovvero quella del soldato napoleonico appoggiato su una panchina.

Qui potete vedere la statua dello scrittore Hans Christian Andersen.

Hans Christian Andersen
Hans Christian Andersen ph. @poshbackpackers
Statue di Bratislava
Statue di Bratislava ph. @poshbackpackers
Cumil ph. @poshbackpackers
Cumil ph. @poshbackpackers

La statua più famosa è quella di Cumil, più noto come Man at Work, un omino che spunta fuori dal tombino divenuto uno dei simboli di Bratislava. Su questa statua ci sono diverse leggende, alcuni dicono che l’omino sia appostato li non per lavorare, bensì per guardare sotto le gonne delle signore.

Il walking tour ci porta in giro per il centro storico, ci mostra il teatro di Bratislava ed il luogo dove un tempo sorgeva la sinagoga ed ora sorge un memoriale.

Visitiamo la Cattedrale di San Martino con la sua torre alta 85 metri. A ridosso della cattedrale è stata costruita una strada soprelevata, una posizione alquanto bizzarra. Purtroppo non riusciamo a visitarla all’interno perchè è in corso la messa.

La città da questo lato è circondata da antiche mura difensive che quasi avvolgono la cattedrale.

Bratislava
Bratislava ph. @poshbackpackers

Ci avviamo in cima alla collina del castello, che ora ospita una galleria ed alcune stanze utilizzate dagli enti governativi. La salita è molto panoramica e, nonostante la foschia, ci godiamo una bella vista.

ponte sul Danubio
ponte sul Danubio ph. @poshbackpackers

Lo vedete quell’Ufo sul ponte che attraversa il Danubio? Si tratta di un ristorante con piattaforma panoramica. E’ possibile, pagando un biglietto, salire in questo punto panoramico. La guida ci suggerisce che allo stesso prezzo del biglietto è più vantaggioso salire e consumare un cocktail.

Rientriamo nel centro storico dalla Porta di San Michele  in corrispondenza della quale potrete vedere la casa più stretta di Bratislava.

Porta San Michele
Porta San Michele ph. @poshbackpackers
Porta San Michele
Pietra del Km zero ph. @poshbackpackers

Sotto la torre si trova una pietra detta “Pietra del Km 0″. Su questa pietra sono segnate le distanze tra Bratislava e 29 grandi città del mondo, tra cui anche Roma.

Cosa fare se avete più tempo a disposizione

Bene, se avete ancora tempo a disposizione non perdetevi il Vecchio Municipio nella piazza principale della città. Al costo di 2 euro potete salire sulla torre e godervi la bellissima vista.

municipio Bratislava
municipio Bratislava ph.@poshbackpackers
municipio Bratislava
municipio Bratislava ph.@poshbackpackers

Spingetevi appena fuori dal centro storico e raggiungete la Chiesa di Santa Elisabetta una chiesa in stile Liberty costruita agli inizi del 1900, conosciuta meglio come “la Chiesa Blu”.  A me ha ricordato un pò una chiesa della Disney o comunque qualcosa di estremamente fiabesco, di pasta di zucchero quasi.

La chiesa Blu Bratislava
La chiesa Blu ph.@poshbackpackers

Se dovessi tornare a Bratislava

Con mezza giornata in più a disposizione si può raggiungere, con il bus 29, il meraviglioso castello di Devin a circa 15km dal centro. Questo castello si trova in un punto panoramico sul Danubio. Purtroppo noi l’abbiamo visto solo in foto, ma se dovessimo tornare in questa bella città ci andremmo sicuramente!

Un altro posto che mi piacerebbe visitare è il ristorante a forma di Ufo sul Ponte Nový Most. Credo che un aperitivo al tramonto possa essere un’ottima idea.

Dove mangiare a Bratislava

Ci siamo recati per pranzo allo Slovak Pub poco distante dal centro storico. Inutile dire che siamo rimasti davvero soddisfatti. Abbiamo preso una tipica zuppa con la salsiccia, un piatto di formaggi e salumi locali e gli gnocchi tradizionali (Halusky ) con formaggio di pecora e pancetta croccante. Il tutto annaffiato da 3 birre scure locali. Costo del pranzo per 2 persone: 18 euro.

Come arrivare a Bratislava

Bratislava si può raggiungere da Vienna in circa 1 ora con bus oppure con il treno.

La scelta più conveniente è sicuramente il bus. Con Regiojet potete raggiungere la stazione dei bus Nový Most con soli 5 euro a tratta. La stazione di Novy Most si trova a pochi minuti a piedi dalla porta del centro storico. Conviene acquistare i biglietti con qualche giorno di anticipo, noi ci siamo recati al bus ed erano terminati i posti a bordo. Tra l’altro il biglietto può essere cancellato gratuitamente fino a poco prima della partenza, nel caso in cui cambiaste idea.

Anche Flixbus copre la tratta Vienna-Bratislava, partendo da una stazione diversa di Vienna. Regiojet parte dalla stazione centrale di Vienna.

E’ possibile raggiungere Bratislava anche in treno. Il biglietto è leggermente più caro (8/10 euro a tratta). La stazione ferroviaria si trova a circa 20 minuti a piedi dal centro.

Bratislava
Bratislava ph.@poshbackpackers

Se invece arrivate direttamente dall’Italia, Bratislava ha il suo aeroporto e ci sono voli diretti da Milano, Roma e Bologna. Ci sono anche bus che partono dall’aeroporto di Vienna e portano direttamente a Bratislava.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.