Visitare il Monastero di Rila – come organizzarsi


Bulgaria / venerdì, Gennaio 29th, 2021

Oggi vi porto in Bulgaria, una nazione un po’ fuori dai solito percorsi turistici, a visitare il Monastero di Rila a circa 120km dalla capitale Sofia.

Il Monastero di Rila

Patrimonio dell’UNESCO dal 1983 e monumento nazionale bulgaro da qualche anno in più, il monastero di Rila fu fondato dall’eremita San Giovanni da Rila (Ivan Rilski) nel 10 secolo.

L'ingresso del Monastero di Rila ph. @poshbackpackers
L’ingresso del Monastero di Rila ph. @poshbackpackers
Il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers
Il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers

La struttura del monastero di Rima è davvero particolare e si sviluppa intorno ad un cortile centrale. Uno degli elementi maggior pregio del monastero è dato dai meravigliosi e colorati affreschi che decorano la chiesa che si trova al centro del cortile.

visitare il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers
Il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers

All’interno della chiesa, come nella maggior parte di quelle ortodosse, non è consentito scattare foto. Riccamente decorata, la chiesa custodisce una meravigliosa iconostasi dorata (ovvero la parete divisoria che separa la navata dalla zona dedicata al clero nelle chiese ortodosse) con 36 scene bibliche.

visitare il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers
Il Monastero di Rila ph. @poshbackpackers

Durante la visita al monastero di Rila ci siamo anche fermati a pranzo nel suo piccolo ristorante. Un pasto semplice con zuppa calda, carne e pane freschissimo. D’estate si può anche mangiare all’esterno del ristorante affacciati sul fiumiciattolo.

La grotta e la grazia

A qualche chilometro dal monastero, nascosto nei boschi, si trova la grotta con annessa chiesetta di Sveti Luka, dove San Giovanni di Rila si rinchiuse come eremita per 12 anni.

Per chiedere una grazia bisogna scriverla su un bigliettino che si infila nella roccia, poi si passa per la grotta uscendo da un foro posto il alto. Si narra che solo chi non abbia commesso neanche uno dei 7 peccati capitali possa passare dal varco.

Cappella di San Giovanni ph. @poshbackpackers
Cappella di San Giovanni ph. @poshbackpackers

Si narra che dalla grotta, San Giovanni si trasferì nella foresta di Rila dove visse in una tana scavata in un albero. Col passare del tempo la sua fama iniziò a crescere, portando pellegrini. Per sfuggire alla gente quindi si trasferì su una rupe alta ed inaccessibile dove si narra visse a cielo aperto, senza protezione dalle intemperie.

Come raggiungere il Monastero di Rila

Se siete a Sofia consiglierei vivamente di spendere una giornata per visitare il monastero di Rila.

In auto

Il monastero dista circa 120 km da Sofia e si raggiunge in meno di 2 ore.

L’auto è sicuramente il mezzo che da più flessibilità, ma noi non l’abbiamo scelta sia perché eravamo in 6 e quindi avremmo dovuto noleggiarne 2, sia perché avevamo un po di timore per l’eventuale presenza di ghiaccio sulla strada.

Con i Mezzi pubblici

Il bus per Rila (numero 7) parte fuori dal centro di Sofia dalla stazione di Ovcha Kupel (raggiungibile con tram). C’è una sola corsa al giorno alle 10.20 per il monastero che impiega 2 ore e mezza.

Il bus per il rientro parte alle 15.30. Il costo del biglietto è di poco più di 5 euro, ma gli orari sono un po stringenti.

Potete trovare i dettagli sul sito Rila Express.

Con un tour organizzato

L’ultima opzione è quella del tour organizzato. Dalle mie ricerche, quello più economico è offerto dal Hotel Mostel. Anche se non siete ospiti della struttura è possibile prenotare l’escursione a Monastero + grotta per circa 20 euro a testa. Contattateli via e-mail per la prenotazione.

Noi abbiamo usufruito di questo tour che però non offre una visita guidata, ma solo il trasporto. Nel minibus c’eravamo solo noi 6.

Alternativamente potete valutare il tour Rila Monastry Shuttle (30/35 euro a testa) che offre un servizio con guida in inglese (o audioguida in italiano) e oltre al monastero di Rila prevede anche una tappa alla chiesa di Boyana.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

6 Commenti a “Visitare il Monastero di Rila – come organizzarsi”

    1. Noi abbiamo fatto Sofia, Rila e una giornata a Plovdiv (capitale mondiale per la cultura 2019 insieme a Matera) e sono rimasta ammaliata da tutti e 3. Non ti dico poi che prezzi! Una vacanza davvero low-cost 🙂

  1. Un luogo davvero suggestivo, sia dal punto artistico, sia per il suo carattere mistico. Non ho mai visitato una chiesa ortodossa; ora mi è venuta la curiosità. Ogni tanto dovremmo visitare anche queste mete meno turistiche dove si nascondono tesori inaspettati: bella scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.