Quella volta che: ho vinto al casinò a Las Vegas (ma poi ho perso)


Americhe, Quella volta che.... / mercoledì, Marzo 31st, 2021

In questi giorni c’è davvero bisogno di leggerezza e di ridere un po’. Ripensavo a quella volta in cui sono stata a Las Vegas e ho pure vinto al casinò! A ripensarci ora mi sembra davvero folle 😀

Ho pensato quindi di inaugurare una nuova serie di articoli nel blog “Quella volta che” nei quali raccontare degli aneddoti abbastanza inutili ma tutto sommato divertenti.

Ho vinto al casinò a Las Vegas!

Ci sono delle volte nella vita in cui si ha ‘culo’ (si può dire?) Io non credo nella sorte, nel destino (e manco negli oroscopi a dirla tutta).

Cesar Hotel Las Vegas ph. @poshbackpackers
Cesar Hotel Las Vegas ph. @poshbackpackers

Durante un viaggio in California abbiamo deciso di fare tappa anche a Las Vegas, in Nevada.

Potete trovare il mio itinerario in California (con parentesi Las Vegas) qui.

Per noi era la prima volta in un casinò e non avremmo pensato di passarci così tante ore e soprattutto mai avrei pensato che a Las Vegas avrei vinto al casinò.

Per evitare di farci prendere la mano, abbiamo fissato un budget per la serata: si gioca fino al termine del budget, poi a letto!

I primi 15 dollari sono scomparsi in circa 5 secondi, quando mio marito ha deciso che avremmo giocato a Caribbean Poker. Che gioco è? Beh, me lo chiedo tutt’ora 🙂

Capendo che non faceva per noi e cercando di far durare un po’ di più il nostro budget serale abbiamo deciso di tentare la sorte con la roulette. E qui, puntando 5 dollari alla volta, ho indovinato per ben 6 di fila volte il colore. Giuro!

Un giocatore serio probabilmente avrebbe puntato la casa, la madre, la villa a Fregene… Ma noi da piccoli inesperti scommettitori abbiamo continuato con i nostri 5 dollari a volta.

Alle 3 di notte con gli occhi che giravano tipo roulette (vi posso giurare che nei casinò di Las Vegas non si ha la percezione del tempo che passa) avevamo triplicato il nostro piccolo budget passando da 50 a 150 dollari.

Vorrei finire la storia qui e dire che ho vinto 100 dollari al casinò a Las Vegas, ma non è così. Da nuovi drogati dell’azzardo, la sera dopo eravamo di nuovo li, alla roulette. Budget per la serata 50 dollari (manteniamoci bassi)…e questa volta ce ne andiamo via a mani vuote.

La mattina dopo salutiamo Las Vegas. Facendo il check-out all’hotel l’addetto alla reception ci chiede com’è andato il soggiorno e se Las Vegas ci aveva portato vincite.

Facciamo 2 conti e dichiarato il pareggio Poshbackpackers VS Las Vegas

“Ottimo risultato signori! ” (“A great result”) ci risponde l’addetto

Perché andare a Las Vegas

Las Vegas è divertente, è folle, è esagerata. E’ un susseguirsi di riproduzioni, simulazioni, a tratti quasi tristi, di luoghi famosi nel mondo. E’ trash, diciamolo: ricordo ancora la gente che camminava sulla Strip con secchi di mojito e cannucce.

Siamo arrivati a Las Vegas da Los Angeles, con l’auto a noleggio. Attraversare il deserto in auto è già una buona ragione per andarci – si guida sulla highway per miglia nel nulla.

sulla strada Las Vegas vinto al casinò
Sulla strada per Las Vegas ph. @poshbackpackers

A Las Vegas si va per tentare la fortuna, magari voi siete più bravi di me ad azzardare.

A Las Vegas si va per gli spettacoli: io avevo pensato di comprare dei biglietti per il Cirque du Soleil, ma alla fine ci stavamo così divertendo nel casinò che non ce n’era bisogno.

Las Vegas non è proprio la meta che sceglierei su tutte, lo ammetto, ma è stata un’esperienza ed è stato divertente 🙂

Dove dormire a Las Vegas

A Las Vegas ci siamo trattati bene, in puro stile “posh” backpackers abbiamo scelto di alloggiare sulla Strip (la strada principale) di Las Vegas, dove ci sono gli hotel più cari, ma anche più particolari.

Il Paris Las Vegas ci ha accolto con la sua finta Torre Eiffel e la sua ambientazione francese (devo dire che fa anche un pochino ridere per uno che a Parigi ci è stato anche più volte, ma c’est la vie!) Il prezzo pagato per la camera non è stato neanche particolarmente alto: 75 euro a notte per una king size.

I prezzi per i giorni da lunedì a giovedì sulla Stip sono generalmente abbastanza convenienti ma salgono molto nei weekend e nei festivi.

Piscina Paris Las Vegas ph. @poshbackpackers
Piscina Paris Las Vegas ph. @poshbackpackers

L’hotel ha anche una piscina sul tetto. Pur essendo dicembre ed il clima non caldissimo, abbiamo approfittato per prendere un po’ di sole.

Hotel Paris Las Vegas
Hotel Paris Las Vegas ph. @poshbackpackers

A spasso sulla strip di Las Vegas

Camminando lungo la Strip sia di giorno che di notte si percepisce la follia di questa città. Entrare negli hotel e nei loro casinò è un’esperienza a se. Noi ci abbiamo passato una giornata a spasso.

Strip Las Vegas di notte ph. @poshbackpackers
Strip Las Vegas di notte ph. @poshbackpackers
Strip Las Vegas di giorno ph. @poshbackpackers
Strip Las Vegas di giorno ph. @poshbackpackers

All’interno del Cesar Palace troverete persino una riproduzione della fontana di Trevi.

Fontana di Trevi, Las Vegas
Fontana di Trevi, Las Vegas ph. @poshbackpackers

Di notte non perdetevi lo spettacolo delle fontane del Bellagio, con musica e luci.

Le fontane del Bellagio @poshbackpackers
Le fontane del Bellagio @poshbackpackers

E ovviamente la riproduzione di Venezia del Venice Hotel con tanto di musica e gondole.

Venice Hotel
Venice Hotel ph. @poshbackpackers

Il New York Hotel, oltre ad una ricostruzione del ponte di Brooklyn ha anche le montagne russe che girano intorno all’hotel. Se non è follia questa!

New York Las vegas ph. @poshbackpackers
New York Las vegas ph. @poshbackpackers

Sulla Strip si passeggia per vedere gli hotel, entrare nel loro casinò, godere degli spettacoli.

Alcune domande che mi sono fatta prima di andare a Las Vegas

  1. C’è un dress code per i casinò? Assolutamente no, c’era anche che scommetteva in pantaloncini ed infradito
  2. Serve l’auto a Las Vegas? La risposta è no, se avete intenzione di alloggiare sulla Stip e passare il tempo a giocare nei casinò. Se invece alloggiate in altre zone della città potrebbe servirvi.

Spero che la nuova rubrica “Quella volta che…” vi sia piaciuta. Fatemi sapere nei commenti se siete stati a Las Vegas o se avete mai vinto in un casinò 🙂

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

26 Commenti a “Quella volta che: ho vinto al casinò a Las Vegas (ma poi ho perso)”

  1. Anna non dovevi scrivere questo articolo!!! Hai violato la regola che dice “quello che succede a Las Vegas, rimane a Las Vegas!”!!! 🤣🤣🤣
    Bella questa idea di dare il via ad una nuova rubrica sugli aneddoti in viaggio!
    Avete fatto benissimo a tenere un profilo basso e visitare i casinò solo per puro divertimento!

  2. Ho sempre visto Las Vegas come un gigantesco parco divertimenti, e vedo dal tuo post che la mia impressione non è poi così sbagliata 😛 però non sapevo che ci si potesse arrivare da Los Angeles, così già è più interessante per un potenziale giretto!

  3. Credo che Las Vegas sia come entrare in un mondo parallelo. il mio sogno nel cassetto e sposarmi in una wedding chapel a Las Vegas e forse anch’io un giorno potrò raccontare “ quella volta che..” 😅

  4. Fantasticoooooo 🤣🤣🤣 mi piace parecchio l’idea di questa rubrica, iniziare con il raccontare un aneddoto e poi dare anche delle info di viaggi!!! Non sono mai stata in un casinò e penso sia parecchio difficile fermarsi… quindi mi congratulo con voi per la forza di dare basta e ovviamente per la vincita!!!!!!

  5. Abbiamo una cosa in comune allora… anche io ho tentato la fortuna alla roulette del Luxor e avevo vinto 140 dollari ! sono durati tipo 10 minuti perché presa dalla frenesia del tipo “è la mia serata!” li ho investiti nelle slot machine. A quanto pare invece non era serata :))

  6. Mi è capitata una cosa molto simile a New Orleans: insieme ad alcuni colleghi, finite le riunioni di lavoro, ci siamo buttati in un casinò. Per me era la prima volta e non so come ma abbiamo vinto 200 dollari alla roulette: li abbiamo prontamente investiti in cocktails per evitare di perderli.
    A Las Vegas una tappa la farei sicuramente perché deve essere una città incredibile! Per quanto riguarda l’albergo, sarei molto indecisa tra The Venetian e il New York Hotel.

  7. Great result! Almeno hai ancora la casa e la macchina. In ogni caso, se ti può consolare, io i 20( venti e non uno di più!!) dollari del mio budget li ho visti sparire in un nanosecondo, poi ho passato la serata a osservare la gente e chiedermi come sia possibile drogarsi di slot in quel modo. Giurerei che alcuni (in canotta e infradito logicamente) erano ancora lì la mattina dopo. In ogni caso un paio di giorni in questa incredibile città luna park sono imperdibili!

  8. Anche io ho vinto al casinò di las Vegas … Ben 10 dollari alla macchinetta da 1 penny ahahahah
    I casinò di las Vegas sono bellissimi ma è una città che può risucchiarti in un vortice pericoloso. È l’apoteosi del consumismo e mi sono ritrovata a spendere qualcosa tipo 20 dollari per una disgustosa degustazione di coca cola del mondo 🙂
    Ma in fondo l’ho adorata, è come essere in un parco divertimenti!

  9. È quasi praticamente impossibile nn giocare a Las Vegas. Io ci sono sta per ben 3 volte e ho avuto la forza di nn giocare mai nemmeno un dollaro. Anzi preferivo girare per la strip per vedere gli spettacoli e andare alla scoperta degli interni dei casinò.
    Ho proprio dedicato questo mese a Las Vegas sul mio blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.