Visitare la Cattolica di Stilo – un gioiello della Calabria


Calabria, Italia / sabato, Ottobre 31st, 2020

Era da tanti anni che volevo visitare la Cattolica di Stilo e questa estate tutta italiana è stata il momento giusto.

Partiti dalla nostra Puglia, abbiamo deciso di seguire un giro fantasioso per raggiungere la nostra meta, ovvero Reggio Calabria. Se vi va potete leggere il nostro breve itinerario per i borghi della costa ionica calabrese.

Cos’è la Cattolica di Stilo?

La Cattolica di Stilo è una piccola chiesa bizantina (XI secolo) in mattoni che si trova in provincia di Reggio Calabria. Il nome “Cattolica” deriva dalla parola greca katholikì (καθολική), termine associato alle chiese con battistero.

Visitare la Cattolica di Stilo ph. @poshbackpackers
La Cattolica di Stilo ph. @poshbackpackers

Come raggiungere la Cattolica di Stilo

La Cattolica di Stilo si trova Stilo, appunto, in provincia di Reggio Calabria.

Gli aeroporti più vicini sono Reggio Calabria (150 Km), Lamezia Terme (145 Km) e il piccolo aeroporto di Crotone (115 km).

La stazione FS più vicina è quella di Monasterace-Stilo (14km).

Potete quindi comprendere come l’automobile possa essere il modo migliore per visitare la Cattolica di Stilo.

Visitare la Cattolica di Stilo

A mio avviso una delle chiese più belle della Calabria, merita assolutamente una tappa!

La chiesa è davvero piccolina, con pianta a forma quadrata a croce greca e 5 cupolette. Si trova in una posizione soprelevata rispetto al grazioso centro storico di Stilo.

La Cattolica di Stilo
La Cattolica di Stilo ph-@poshbackpackers

All’interno è riccamente affrescata, col Cristo Pantocratore dipinto sulla cupola centrale, come nella tradizione bizantino-ortodossa.

Visitare la Cattolica di stilo
Affreschi della Cattolica di Stilo ph. @poshbackpackers

Gli  affreschi hanno più strati e questo testimonierebbe che la pittura ha subito diverse variazioni nei secoli. All’interno della Cattolica inoltre si possono osservare delle iscrizioni in lingua araba.

Affreschi della Cattolica di Stilo ph. @poshbackpackers
Affreschi della Cattolica di Stilo ph. @poshbackpackers

La chiesa è ancora attiva e utilizzata una volta l’anno dalla chiesa ortodossa per celebrare riti.

Organizzare la visita

Per poter visitare la Cattolica è essenziale prenotare i biglietti online. Dico essenziale, perché in loco non è presente la biglietteria e l’accesso avviene esclusivamente su prevendita.

I biglietti possono essere acquistati sul sito Visit Stilo (intero 4 euro, ridotto 2 euro, gratuito per gli under 18) ai quali aggiungere 1 euro di prevendita.

Attenzione anche agli orari di apertura (controllate sempre il sito Visit Stilo per aggiornamenti). Alcune mattine è chiusa….e anche alcuni pomeriggi.

Orari di apertura:

  • LUNEDÌ
    12.00 – 18.00
    (ultimo ingresso 17.45)
  • da MARTEDÌ a GIOVEDÌ
    8.00 – 14.00
    (ultimo ingresso 13.45)
  • da VENERDÌ a DOMENICA
    12.00 – 18.00
    (ultimo ingresso 17.45)

Cosa vedere nei dintorni?

Il centro storico di Stilo

In primis in bellissimo centro storico di Stilo (uno dei Borghi più belli d’Italia) pieno di viuzze graziose e ripide scalinate.

Le origini di Stilo sono legate alla distruzione, durante il periodo greco, dell’antica città di Kaulon quando gli abitanti la costruirono prima sulla costa e solo in seguito sulla collina.

Il Borgo di Stilo
Il Borgo di Stilo ph. @poshbackpackers

Un piccolo aneddoto

Non ho foto del centro storico (a parte la vista dall’alto che vedete sopra) perché mentre percorrevamo in discesa le ripide vie del centro storico aveva da poco cominciato a piovere.

Beh, posso dirvi che senza le scarpe adatte (indossavo delle scarpe basse con la pianta mooolto liscia) la pavimentazione è davvero scivolosa. Talmente scivolosa che continuavo a slittare ovunque e avevo terrore di cadere e vedere il passeggino di mio figlio arrivare a valle 🙂 Per farla breve ho percorso le vie di Stilo scalza…con le scarpe in mano. Fortunatamente, data la pioggia, c’era poca gente in giro!


Bivongi

A pochi chilometri da Stilo c’è il paese di Bivongi che ospita nella sua campagna il Monastero greco-ortodosso di San Giovanni Theristis in cui risiede stabilmente una comunità monastica Ortodossa.

Monastero greco-ortodosso Bivongi
Monastero greco-ortodosso Bivongi ph. @poshbackpackers

La strada per giungere al monastero è stretta e tortuosa in alcuni tratti e con un panorama davvero stupendo che lo circonda.

La strada per raggiungere il Monastero greco-ortodosso Bivongi
La strada per raggiungere il Monastero greco-ortodosso Bivongi ph. @poshbackpackers

Si può accedere liberamente al monastero, ma badate di avere un abbigliamento sobrio ed evitate gambe e braccia scoperte.

Monastero greco-ortodosso Bivongi ph. @poshbackpackers
Monastero greco-ortodosso Bivongi ph. @poshbackpackers

Il mio piccolo giro nel mondo greco-ortodosso della Calabria è terminato. Spero vi sia piaciuto 🙂 Fatemi sapere nei commenti!


Potrebbe interessarti anche:

Condividi l'articolo se ti è piaciuto:

21 Commenti a “Visitare la Cattolica di Stilo – un gioiello della Calabria”

  1. Sono stata a visitare la Cattolica di Stilo quando ero una ragazzina e lo ricordo ancora come fosse ieri. Un luogo davvero a dir poco incredibile. Mi piace la presenza bizantina in Calabria.

  2. Proprio ieri ho visto su Instagram una foto che la riguardava! Pazzesco ritrovarla qui! Che bella che è, discreta e poco conosciuta, la visiterei subito se fossi più vicina! Mi piacerebbe proprio fare un salto in Calabria!

  3. Abbiamo trovato davvero molto suggestiva la foto con la quale hai voluto aprire l’articolo… Una foto che ti fa venire voglia di visitare questo luogo!
    Divertente anche l’aneddoto… Meno male che è andato tutto per il verso giusto!

  4. Non appena ho aperto il tuo blog e visto la foto della Cattolica di Stilo mi sono detta “devo leggere quel post”. Questa che può essere definita come una delle chiese bizantine più spettacolari della Calabria mi ricorda gli anni in cui studiavo Storia dell’Arte in Università a Genova. Uno dei testi aveva proprio una foto in bianco e nero di questa graziosa chiesetta in copertina. Avevo però completamente dimenticato la bellezza dei suoi affreschi e grazie al tuo post ed alle foto ho potuto ammirarli nuovamente.

  5. Una chiesetta davvero interessante anche se piccolina. Peccato che piovesse, mi sarebbe piaciuto vedere qualche foto del borgo di Stilo, sarei stata davvero curiosa di scoprire i vicoli e le scalinate del paese.

  6. Devo ammettere di averla scoperta solo quest’estate su un documentario e di aver scoperto anche che mio fratello vive non lontano da li! Purtroppo non sono ancora riuscita a visitarla. Non conoscevo invece il Monastero di Bivongi… La Calabria ha tanti gioiellini poco conosciuti e soprattutto poco valorizzati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.